Fai spazio a qualcosa di bello

L’utilità di uno strumento, specie quelli tecnologici, non dipende tanto dallo strumento in sé, ma dall’uso che se ne fa. Perché c’è l’uso ma c’è anche l’abuso. E l’eccesso (abuso, appunto) è quasi sempre foriero di cattive notizie. Gli smartphone oggi sono costantemente nelle nostre mani, a passeggio, in casa, in ufficio e persino in bagno. Anzi, gran parte dei selfie scattati con il telefonino sono fatti in bagno, hai notato?

Allora la domanda è: lo usiamo o ne abusiamo?

Molti dei miei clienti, quando mi parlano delle loro difficoltà legate alla comunicazione, mi raccontano di messaggini, faccine,“dal messaggio doveva capire che”,“era chiaro che”, “nella mail ho specificato che” e così via.

Hai già provato questi 5 consigli?

Questi sono altri 5 consigli che ho scritto proprio in questi giorni, prendendo spunto proprio dagli errori più frequenti di un paio di miei clienti attuali.

Non so per quale strano motivo le persone continuano ad immaginarsi il "cambiamento" della propria vita legato esclusivamente ad azione drastiche, con grandi scolvongimenti.
Nella realtà i più grandi cambiamenti avvengono modificando piccoli comportamenti quotidiani, semplici, quasi insiginificanti forse se presi singolarmente. Ma anche un bullone della macchina è quasi insignificante se preso singolarmente.

© 2004 - 2021 claudio micci - All rights reserved.